3 Lug, 2020
Quella della condanna

Pensavo a chi si auto conferisce importanza

o valore in base all’aiuto che da ad altri.

Inteso militanti di cause in cerca di utilità.

Quando vi battete per la mia causa,

quella del colore della mia pelle,

quella della condanna,

della vergogna mai ammessa,

sappiate chi sono.

Per cosa lotto e cosa voglio.

Voi, combattete contro il razzismo,

io mi batto per l’umanità.

Voi, vi destate una per una lotta,

io lotto per la vita.

La dignità.

Vi chiedo di vergognarvi quando salvate

un bambino in Colombia e lasciate

che quello accanto alla vostra porta,

mangi una volta ogni due giorni.

Vi domando di obliare noi per trovare voi.

Il senso di importanza è il gradino

in cui ci si appoggia dopo aver fallito.

Il senso della vita è partecipare

per avere una coscienza.

Quando lo si fa in modo consapevole e pulito

è come pioggia nel deserto.

Usare per essere.

È come avere per contare.

Rende nullo il tutto.

Non esiste una causa dei neri o dei migranti,

ma una causa umana.

E sta in ogni individuo.

Celato da muri di civiltà.

Valori.

Resti di bestialità.

 

Sogni di un uomo

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Soumaila Diawara

Soumaila Diawara (Bamako, 1988)
poeta, scrittore e attivista politico

Share This